Volontari organizzano coro di benvenuto per i profughi, loro non si presentano

Condividi!

A Stoccarda, i cuckold locali dell’ Internationale Chor avevano organizzato un evento in onore dei cosiddetti profughi. In sostanza li avevano invitati a cantare insieme. Immaginate lo sconforto di questi etnolesi, quando all’happening musicale di benvenuto non si è presentato nemmeno un richiedente asilo.

VERIFICA LA NOTIZIA

Klaus Eberle, organizzatore del Willkommensecafè (caffè di benvenuto), è rimasto deluso. Insieme agli altri colleghi, aveva distribuito gli inviti negli alloggi per rifugiati nel Fasanenhof, a Möhringen e al Rohrer Höhe. Alcuni dei rifugiati avevano già concordato oralmente di andare, ma non si sono presentati comunque.

Ma da bravo cuckold, Klaus si prende la colpa: “L’opuscolo è stato scritto solo in tedesco, forse è stato un errore”, ha detto.

La prossima volta, organizzate un rinfresco. Oppure assoldate qualche ragazzina. Arriveranno a frotte.




Lascia un commento