Germania: verso divieto di velo per le bambine

Condividi!

Dopo l’Austria anche la Germania. Il governo del Nord Reno-Vestfalia (Nrw), il più popoloso dei 16 Länder tedeschi, sta valutando se proibire alle studentesse con meno di 14 anni di età di indossare il velo islamico. Perché, dice il ministro per l’Integrazione dell’Nrw, il liberale Joachim Stamp, le ragazzine non possano decidere prima del 14° compleanno se indossare il velo o meno.

Austria, vietato velo per le bambine

La proposta è piaciuta al Ministerpräsident Armin Laschet. Già segretario generale della Cdu, il partito della cancelliera Angela Merkel, un anno fa Laschet ha strappato il governo regionale ai socialdemocratici formando un’alleanza con i liberali (Fdp). Dalla parte di Laschet c’è anche la sottosegretaria all’Integrazione secondo la quale mettere il velo a una bambina «è pura perversione», perché implica una sessualizzazione precoce dell’infanzia.

VERIFICA LA NOTIZIA

Protesta Burhan Kesici, presidente del Consiglio islamico di Germania, secondo cui si tratta di un dibattito «populistico e privo di sostanza». E per lui: «Il divieto di velo danneggia gli islamici».

Scuole fuori controllo in Germania: Musulmani perseguitano Ebrei e Cristiani

A favore del divieto si è espresso Heinz-Peter Meidinge, presidente della Dl, prima associazione di categoria degli insegnanti tedeschi: «In linea generale, un divieto di velo potrebbe far diminuire il bullismo anti-religioso».

Solita battaglia di retroguardia. Il problema non è che indossino il velo o meno, ma che stiano qui, tra noi. Magari progettando di farsi esplodere in classe.




Lascia un commento