Salvini saluta trionfo Orban: “Ci vediamo presto”

Condividi!

Il primo a congratularsi per il trionfo di Orban in Ungheria è stato a tarda sera Salvini.

“L’Ungheria ha votato con il cuore e con la testa, ignorando le minacce di Bruxelles e i miliardi di Soros”. Così Salvini su Facebook. “Buon lavoro presidente Orban, spero di incontrarla presto da presidente del Consiglio italiano”.

Poi è stata la volta di Gasparri, senatore di Forza Italia: “La vittoria di Orban alle elezioni in Ungheria premia il Ppe e la fermezza contro i clandestini”. Orban non è il Ppe, e Gasparri lo sa.

Ha festeggiato anche il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni: “I patrioti europei festeggiano la conferma di Viktor Orban alla guida dell’Ungheria. Difesa dell’identità, lotta all’islamizzazione forzata, contrasto alla speculazione finanziaria e al globalismo: è il modello che noi vogliamo seguire anche in Italia”.’Il grande successo di Orban in Ungheria è un ulteriore monito all’Europa che non vuole cambiare”. Lo scrive su Facebook il senatore di Fratelli d’Italia Adolfo Urso, che organizzò l’incontro a Budapest di Giorgia Meloni con il premier ungherese del 28 febbraio scorso. “La sinistra – aggiunge – si interroghi sulla sua clamorosa sconfitta invece di lanciare anatemi contro chi ha dimostrato di avere il consenso elettorale. Gli elettori ungheresi hanno premiato il buon governo di Orban, segnato dalla forte crescita dell’economia, piena occupazione, sostegno alla natalità e alla istruzione, difesa della identità e della cultura nazionale ed europea. Il loro segnale è chiaro: vogliono essere padroni del loro destino, cambiare l’Europa, non cancellare l’Ungheria. Il premier ungherese – conclude Urso – puo’ essere un nostro alleato per rinnovare l’Europa, riformare i Trattati, contrastare l’asse della conservazione franco-tedesca”.




Lascia un commento