Bimbo italiano violentato da profugo, convalidato arresto

Condividi!

Dopo la violenza sessuale ai danni di un bimbo locale da parte di un richiedente asilo, a Marzano Appio è nata una raccolta firme spontanea per chiedere la chiusura di almeno un centro su tre che accoglie lui e i suoi colleghi.

La gente è scossa dalla violenza sessuale che ha visto come vittima il bambino di appena sei anni, avvicinato e molestato da un ventenne del Gambia ospite della struttura di accoglienza nell’ex caserma dei carabinieri.

Intanto, l’arresto del ragazzo del Gambia è stato convalidato dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

VERIFICA LA NOTIZIA

Intanto, il sindaco Eugenio Ferrucci ieri mattina ha contattato la Prefettura di Caserta per chiedere un incontro urgente con il prefetto. «I dettagli della telefonata non li conosco – ha spiegato il vicesindaco Tony Angelone – ma in settimana credo che ci recheremo a Caserta». Dai banchi dell’opposizione si agitano i consiglieri di minoranza che chiedono più controlli e meno business attorno al fenomeno dell’accoglienza. L’indagine dei carabinieri di Sessa Aurunca – dopo la segnalazione del titolare di una gelateria in piazza Mercato – va avanti e non si escludono altri risvolti sulla vicenda. Marzano Appio è un paese con 2.200 abitanti e con 67 immigrati provenienti dall’Africa.




Lascia un commento