Tunisini circondano ragazzina e la palpeggiano: pestato chi la difende

Condividi!

Palpeggiano una ragazzina all’uscita dalla discoteca, come se fosse roba loro, e poi riempiono di pugni e calci l’amichetto che era con lei e altri due ragazzini.

La brutale aggressionee nel piazzale della discoteca Mia, a a Porto Recanati, al disonore delle cronache in questi giorni per i resti umani sotto l’Hotel House.

VERIFICA LA NOTIZIA

Gli aggressori sono tunisini già noti negli ambienti del mondo della notte e “ospiti” poco graditi dei locali.

I nordafricani, non fatti entrare dal servizio di sicurezza della discoteca poiché ritenuti poco raccomandabili, hanno aspettato l’uscita “a campione” di qualche giovane per importunarlo. Sotto choc i genitori dei ragazzi aggrediti. Ad essere avvicinati per primi due ragazzine ed un giovane, tutti 16enni, di Ancona.

Il maschio è stato picchiato e ha dovuto trascorrere la notte all’ospedale regionale di Torrette, ad Ancona, per vari ematomi e un trauma cranico. Nello stesso ospedale è stato trasportato un altro ragazzino. Il terzo, invece, è stato medicato all’ospedale di Civitanova.




Lascia un commento