Profughi in regata per integrarsi: vela gratis per loro

Condividi!

Cosa? Vorreste anche voi fare una bella regata?? Non rompete, italiani.

Mancano pochi giorni all’avvio di RomaXTutti, una regata d’altura, dall’8 al 15 aprile, che con le sue 500 miglia è la più lunga e una delle più impegnative del Mediterraneo.

Parteciperanno, assieme a 4 skipper professionisti, quattro tra minori con problemi penali e cosiddetti migranti non accompagnati grazie al progetto “Sea for social inclusion”. E non solo sollazzo, anche l’obiettivo di trovare un lavoro nel mondo della nautica.

VERIFICA LA NOTIZIA

“I ragazzi non aspettavano altro – sottolinea Simone Camba, presidente dell’associazione sportiva dilettantistica e di promozione sociale New Sardiniasail, che ha preparato i ragazzi al mondo della vela e della nautica -. Finalmente affrontano il mare con la nuova barca Masaccio in una delle competizioni più importanti della vela d’altura. Una vera sfida sportiva. Un’occasione per valutare il grado di maturità raggiunto per questi ragazzi che puntano a trovare un lavoro, una professione, un futuro nel mondo della nautica.”.

“Alle 15 ospiti della Capitaneria di Porto di Cagliari – con la quale si è aperta una collaborazione per la manifestazione Mare Libera 2018 che si terrà a Cagliari dal 25 al 27 maggio -. Saluteremo amici, parenti e sostenitori”. Se sono ‘non accompagnati’, quali parenti?




Lascia un commento