Bimbi sepolti davanti palazzone dei profughi, Comune: “Li stavamo integrando”

Condividi!

Si è continuato anche oggi a scavare nell’area intorno al pozzo dell’orrore, dove sono stati trovati oltre 80 frammenti di ossa umane sotterrate nei pressi di un casolare davanti il famigerato palazzone multietnico: l’Hotel House.

“Molte Pamela uccise e sepolte all’Hotel House”

«Nessun bambino risulta scomparso all’Hotel House, e per ora non è detto che le ossa siano collegate con il condominio. La situazione non ci è sfuggita di mano, ma per risolverla deve prendersene carico il ministero dell’interno, il Comune non ha gli strumenti». Così se ne lava le mani l’assessore ai servizi sociali Pierpaolo Fabbracci, PD.

VERIFICA LA NOTIZIA

«Da due anni – riprende – non ho avuto notizia di bambini dell’Hotel House scomparsi, e nemmeno negli anni precedenti è mai emerso nulla di simile, almeno da quello che sappiamo. Purtroppo, quando parliamo di Hotel House, parliamo di un condominio di circa 1.750 abitanti, senza più controlli né servizio di portineria. Questo significa che il via vai dentro al condominio non è facilmente individuabile».

Il palazzo dei clandestini dove le ragazzine come Pamela fanno sesso in cambio di droga

Nessuno ha mai pensato che le ossa del bambino e di altre vittime che potrebbero essere state seppellite nei dintorni siano di qualcuno che viveva nell’Hotel House, ma che, semmai, siano altre ‘Pamela’ che qualcuno dell’Hotel House ha ucciso e poi seppellito.

«Abbiamo organizzato – osserva bizzarro l’assessore – diversi progetti per incentivare l’integrazione. Uno è il progetto delle aree degradate urbane con fondi dal Consiglio dei ministri che fu proposto dall’allora commissario prefettizio Mauro Passerotti, ma c’è anche il progetto Fami con fondi regionali ed europei, che prevede attività di integrazione. Quarantamila euro sono andati al Comune ed altri 40mila all’istituto comprensivo Medi. Infine, non scordiamoci dei laboratori per l’integrazione sociale promossi dal circolo ricreativo La Tenda».

Complimenti. Voi spendevate soldi dei contribuenti per ‘integrare’ gli abusivi che non pagano le bollette dell’Hotel House, loro ‘sotterravano’.




Lascia un commento