Stazione Spaziale Cinese: Italia esclusa da rischio caduta

Condividi!

L’Italia è esclusa dalla zona a rischio
per il rientro della stazione spaziale
cinese. Lo ha detto all’ANSA Tommaso
Sgobba, direttore della Iaas (Interna-
tional Association for The Advancement
of Space Safety), sulla base delle
previsioni del Joint Space Operations
Center (JSpOC) USA.

Il JSpOC indica il Sud Atlantico come
la zona più probabile del rientro, ma
non esclude Sudamerica, Grecia, Tur-
chia, Asia centrale e Cina.

Simbolico

Le finestre temporali di rischio per l’Italia, cioè di possibile interessamento del nostro territorio dalla caduta di eventuali detriti, sono state ridotte da quattro a una sola, che tocca solo l’Isola di Lampedusa, con rientro tra le 04,25 e 04,55 ora italiana. La probabilità di detriti sull’Italia è dello 0,1%.

VERIFICA LA NOTIZIA

Esclusa nella tarda serata invece la seconda alternativa, tra le 05,58 e le 06,28, che riguardava le regioni del centro Italia, mentre la terza e quarta fascia, tra le 07,30 e le 08,00 e tra le 09.02 e le 09,32 di lunedì, erano già state eliminate nel pomeriggio.

Rimane possibile la fascia rossa

Probabilmente, la stazione cinese sta cercando lei:




Lascia un commento