Gasparri: “Che ci fanno nigeriani e africani a Bardonecchia?”

Condividi!

“Chiediamo ai francesi di rispettare le nostre prerogative e noi dobbiamo riaffermare legge e ordine in casa nostra. Bardonecchia è un punto di transito per i clandestini verso la Francia e chi tollera questa situazione, peggio ancora le Ong che la supportano, si mette in contrasto con le leggi italiane prima ancora che con quelle francesi o europee. Questo è il problema”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Lo ha detto il senatore Maurizio Gasparri (Forza Italia) sui fatti di Bardonecchia. “E se non lo affrontiamo alla radice, le nostre proteste saranno inutili e smentite dal prevalere dell’illegalità nei nostri confronti. Diciamo ai francesi quel che va detto, ma riaffermiamo in Italia quei principi di legalità che altrimenti, se ignorati, ci rendono un paese colabrodo”.

Francia sospende accordo, magistratura indaga: ma clandestini rimangono tutti in Italia

“Fatte all’unanimità tutte le dovute rimostranze nei confronti della Francia, una domanda è legittima. Che ci fanno nigeriani ed altri africani a Bardonecchia? È evidente che non si sono recati nella località piemontese per sciare. Da lì c’è un quotidiano transito verso la Francia, con ingressi per via terrestre illegali. Le Ong ed altre realtà, di fatto, supportano questo transito illegale. Se non partiamo da questa premessa non capiamo tutto il resto”.

E nel resto d’Italia, che ci fanno nigeriani e africani?




Lascia un commento