Erdogan provoca: recita Corano in chiesa Santa Sofia

Condividi!

Erdogan provoca e recita il Corano nell’antica basilica cristiana di Santa Sofia.

Nell’aprire la biennale di Arte classica in quella che era Costantinopoli e che oggi è Istanbul, Erdogan ha recitato l’apertura del testo sacro ai musulmani, dedicandolo alle “anime che ci hanno lasciato quest’opera in eredità, specialmente ai conquistatori di Istanbul”. I nomadi turchi che dalle steppe invasero l’Oriente cristiano.

VERIFICA LA NOTIZIA

Non è la prima provocazione di questo genere:

MUEZZIN CHIAMA ISLAMICI ALLA PREGHIERA DALLA CHIESA DI SANTA SOFIA

Ma venendo dal Sultano, non fa che eccitare ancora di più quegli islamici che vorrebbero trasformarla in moschea. Come già accadde dopo la conquista turca e come cessò di essere solo dopo la svolta laica di Ataturk.

Nel 2015, per la prima volta in 85 anni, un religioso musulmano pronunciò alcuni versetti del Corano al suo interno e l’anno successivo le autorità religiose iniziarono a diffondere letture religiose e la chiamata alla preghiera da Santa Sofia durante il mese di Ramadan, il mese del digiuno per i fedeli musulmani.




Lascia un commento