Violenta 2 donne e 1 bambina in 1 giorno: “Tanto esco presto”

Condividi!

In un solo giorno, il 9 agosto del 2017, ha usato violenza sessuale su tre donne. Tra loro anche una bambina di dodici anni. Addirittura, due delle violenze erano avvenute in sole due ore, dalle 22 alla mezzanotte.

Il marocchino di 21 anni Boubker Mhannaoui, ieri in rito abbreviato – quindi con sconto della pena automatico di 1/3 della pena – davanti al Gup Cristina Cavaggion, è stato condannato a quattro anni e sei mesi di reclusione.

La prima vittima del migrante, residente ad Arzergrande, è stata proprio nel suo comune di residenza. Il giovane nordafricano ha avvicinato la ragazza a passeggio con la madre. Le ha urlato delle frasi oscene e poi l’ha afferrata per i fianchi toccandole con forza il seno. Solo l’immediato intervento della mamma della vittima ha evitato il peggio e il marocchino è sfuggito.

VERIFICA LA NOTIZIA

Ma aveva ancora ‘fame’. Così la sua serata di ordinaria follia multietnica è proseguita a Piove di Sacco. Dove ha preso di mira una ragazzina in bicicletta, approfittando dell’oscurità, mentre pedalava insieme alla madre e alla sorella. Il marocchino l’ha avvicinata e con una mossa fulminea le ha toccato il fondo schiena e infilato una mano negli slip. Uno stupro vero e proprio, non portato a termine solo per la reazione della mamma.

«Tanto esco tra due giorni», aveva detto ai carabinieri che lo avevano individuato. Non proprio due giorni, ma certo poco più di 4 anni non valgono tre tentati stupri.




Lascia un commento