Terzo giorno di scavi a Recanati, dove spariscono ragazzine

Condividi!

Terzo giorno di scavi a Porto Recanati (Macerata), nei pressi del ‘palazzo dei profughi’, dove il 28 marzo scorso sono stati trovati una ventina di pezzi di resti umani, tra ossa intere e frammentate, oltre a effetti personali, alcuni dei quali forse appartenenti ad una 15enne scomparsa ad Ancona nel 2010.

Resti umani davanti palazzina dei profughi: era diretto lì il ‘trolley’ di Pamela?

Le ricerche proseguiranno per tutta la giornata. Gli uomini della polizia scientifica e della Mobile, guidata da Alessandro Albini, sono arrivati a cercare fino a una profondità di 3,5 mt in un pozzo vicino al famigerato Hotel House, il condominio multietnico dove vivono oltre 2mila abusivi al centro di indagini per spaccio di droga e terrorismo islamico.

VERIFICA LA NOTIZIA

I resti verranno esaminati dagli esperti della polizia per le comparazioni genetiche indispensabili per identificare i cadaveri.

E’ dove gli africani fanno sparire i resti delle ragazzine che fanno a pezzi?




Lascia un commento