Twitter cancella Tommy Robinson, la censura contro la destra

Condividi!

Tommy Robinson è l’ultima vittima della guerra digitale scatenata dai social network contro media e attivisti identitari in Europa e Stati Uniti.

Dopo avere sospeso il suo account per la condivisione di una ricerca sugli stupri etnici in Inghilterra, Twitter ha oggi cancellato il suo account. In modo permanente.

VERIFICA LA NOTIZIA

E’ evidente che la democrazia non può sopravvivere se un’intera componente della società viene bandita dai social network impedendo, di fatto, la parità di accesso alle diverse idee in campo.

L’obiettivo dei padroni di Internet è chiara: dare voce solo alla cosiddetta sinistra globalista.




Lascia un commento