Migrante massacra animale con tubo di ferro, morto

Condividi!

Probabilmente una lite di ‘coppia’. Secondo quanto ricostruito dai Carabinieri, il migrante, residente a Vescovado nel Cremonese, avrebbe picchiato una mucca da latte con un tubo di ferro.

Un pestaggio brutale che ha provocato gravissime ferite al bovino, deceduto propio a causa delle percosse. Povero animale.

E’ accaduto nei giorni scorsi in un allevamento della provincia di Cremona, al confine con il Bresciano, dove l’uomo, un indiano, lavora come mungitore. Perché abbiamo bisogno di indiani, per farlo:

Secondo i media locali sono ancora da chiarire le ragioni dell’inaudito raptus di violenza. Ma noi sospettiamo che non volesse dargliela.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il bovino deceduto, del valore di circa mille euro, è stato posto sotto sequestro: sul suo corpo saranno eseguiti una serie di esami e approfondimenti da parte dell’istituto zooprofilattico.

Ma la cosa più incredibile è che l’indiano è stato solo denunciato. E pensare che in India è animale sacro.




Lascia un commento