Sorpresa, ogni immigrato ci costa fino a 168 euro al giorno e non 35

Condividi!

Lo ha messo nero su bianco la Corte dei Conti in un documento tecnico nel quale si afferma che gli immigrati all’Italia costano fino a 167,81 euro al giorno. Risorse. Quindi quasi 5 volte i 35 euro di cui si è sempre scritto.

Il documento in questione è la relazione della Corte dei Conti sulla gestione del fondo nazionale per le politiche e i servizi dell’asilo. Si riferisce al periodo che va dal 2013 al 2016 e si concentra soprattutto sulla cosiddetta “prima accoglienza”. Figuriamoci la seconda.

Nel documento, inoltre, la Corte dei Conti parla di “disordine contabile che certamente non salvaguarda i principi della buona amministrazione” e dà al Viminale sei mesi di tempo per fare chiarezza. Toccherà a Salvini.

VERIFICA LA NOTIZIA

Nel solo anno 2016 il costo dell’accoglienza degli immigrati è stato di 1,7 miliardi di euro così composto: 1,29 miliardi per la “prima accoglienza”, 266 milioni per la seconda e 111,5 milioni per l’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati. Nello stesso anno dall’Europa sono arrivati appena 46,8 milioni: 8,1 milioni dall’agenzia Frontex e 38,7 dal Fondo asilo, migrazione e integrazione, una cifra pari ad appena il 2,7% dei soldi spesi.

Se si guarda al lasso di tempo intercorso tra il 2008 e il 2016 si noterà che in media per la gestione di ogni domanda di asilo si sono spesi 203,95 euro, e solo il 13% delle domande accolte si è tradotto nel riconoscimenti dello status di rifugiato. Le cifre sono impressionanti, e lo sono ancora di più se si considera che i conteggi si fermano al 2016, tralasciando quindi i costi del 2017.




Un pensiero su “Sorpresa, ogni immigrato ci costa fino a 168 euro al giorno e non 35”

  1. si può dedurre quindi che il 90% sono clandestini, 5-6 milioni di stranieri che non hanno alcun diritto di stare sul territorio nazionale e invece vivono a sbafo sulle spalle dei cittadini onesti..signori prepariamoci a breve alla bancarotta dell’italia

Lascia un commento