Ragazza picchiata dal migrante: «Devi sposarti con chi dico io»

Condividi!

Ragazza africana scende dall’autobus con cui va a scuola, si sente male, quasi sviene davanti ad un vigile. Ha un trauma cranico.

VERIFICA LA NOTIZIA

La ventenne, che vive nel veronese con la madre, tre fratelli minori e il patrigno, racconta che è stata picchiata da quest’ultimo la sera prima: «Mi ha sbattuto la testa contro il muro. Vuole che mi sposi (con l’uomo scelto dalla famiglia), ma io non voglio sposarmi, voglio andare a scuola perchè mi piace».

Elena Donazzan, assessore regionale alla scuola: «Fatto agghiacciante ed intollerabile. Quante ragazze sono nella stessa situazione, quante volte questa ragazzina avrà subito violenza? Non possiamo continuare ad assistere ad episodi come questo, in cui una mentalità dettata da abitudini e culture diverse dalla nostra, si impongono spesso indisturbate».

Il problema è il ritmo con il quale si riproducono.




Lascia un commento