Forza Nuova: tessera onoraria per l’autista che non imbarca i profughi

Condividi!

Con questo comunicato, Forza Nuova esprime la piena solidarietà all’autista di “Trentino Trasporti”, Moreno Salvetti, per le vicende di cronaca di questi giorni. Secondo alcuni, infatti, Salvetti avrebbe, dal Dicembre scorso, non ottemperato all’obbligo di fermata nelle aree di sosta di Marco di Rovereto recando un danno ai cosiddetti “Finti Profughi”, che scappano da fantomatiche guerre, in condizioni estreme e di assoluta povertà, così assoluta da disporre in ogni caso di almeno 5.000 dollari per la loro “transumanza” dall’Africa all’Italia.

Autisti costretti ad imbarcare profughi ubriachi senza biglietto che vomitano: “Sennò sei razzista”

Il Campo profughi di Marco, poi, a loro avviso, si rivela peggiore di qualsiasi condizione di carestia africana.

VERIFICA LA NOTIZIA

Quello che stupisce è che nessuna associazione si è costituita parte civile contro quelle donne che, qualche mese fa, a Trento hanno picchiato l’autista di un pullman. Eh sì, proprio poveri stranieri! Loro hanno il pieno diritto di alzare le mani e di essere violenti mentre noi, proprietari della nostra terra e delle nostre tradizioni, dobbiamo starcene zitti subendo la loro arroganza, la loro prepotenza e la loro inesorabile invasione. Come sempre, anche qui, “due pesi e due misure”.

Il dramma dei profughi a Trento: «Non ne posso più di mangiare pasta tutti i giorni»

In conclusione, quindi, ribadiamo la nostra piena solidarietà all’autista di “Trentino Trasporti”, uno dei tanti lavoratori che ogni giorno portano egregiamente a termine il loro lavoro al prezzo di non pochi pericoli e non pochi sacrifici legati a turni massacranti e alla gestione dello stress da traffico e da passeggeri. Per questo, siamo a offrire la tessera “Ad Honorem” di Forza Nuova per tutti gli attacchi, personali e mediatici, che ancora oggi deve farsi carico Moreno Salvetti, mentre gli immigrati che delinquono spesso se la cavano con un nulla di fatto!




Lascia un commento