Fast-food Burgez: “Assumiamo filippine perché italiane non hanno voglia di lavorare”

Condividi!

Le italiane non hanno voglia di lavorare: è questo il messaggio lanciato da un annuncio di lavoro comparso sulla pagina di Burgez, hamburgeria che conta tre punti vendita Milano. Il Burgez di via Savona cerca una cassiera, ma filippina perchéle lavoratrici italiane sono svogliate e difficili da gestire.

RAZZISMO ANTI-ITALIANO

“Se ci chiedete perché la maggior parte delle cassiere sono ragazze filippine vi rispondiamo perché le italiane il sabato hanno il moroso, il mercoledì hanno la palestra, la domenica la stanchezza, ecc”, si legge nel post, “Italiane, svegliatevi! Il lavoro c’è, siete voi che non ci siete”.

Vergogna, nella sua città 31mila italiani disoccupati: lui preferisce assumere Africano

Il fondatore di Burgez, tal Simone Ciaruffoli, che vuole ripercorrere la strada dell’altro che preferisce assumere migranti, preferibilmente profughi forniti dal PD, il renziano Farinetti, intervistato dal giornalino di estrema sinistra Rolling Stone, ha dichiarato: “Chi ci conosce sa che usiamo sempre una comunicazione provocatoria, ma quel post rispecchia la realtà”.

I commenti degli utenti non si sono lasciati attendere:

– Prendete le filippine per pagarle due soldi, farle lavorare come muli, con contratti a chiamata, se sono fortunate. Gli italiani (donne e uomini) lavorano bene e tanto. Ma la scopa nel c**o anche no!

– Sono contratti nazionali, italiani o filippini o nigeriani non cambia nulla. Tutto in regola e tutto alla luce del sole. Ci spiace per la sua frustrazione ma noi siamo puliti, la scopa la usiamo bene, a noi piace usarla sul pavimento, non nel c**o.

  • “Mi fate talmente ribrezzo per questo post che diventerei vegano pur di non mangiare da voi”, scrive qualcun altro. Eppure, in linea generale, quella dell’hamburgeseria ambrosiana sembrerebbe essere stata un’azzeccata mossa di marketing, che sta attirando l’attenzione di stampa e di molti curiosi.

Nel frattempo, i gestori delle pagine social di Burgez continuano a rispondere con post ancora più razzisti contro gli italiani. Il prossimo governo deve detassare chi assume italiani e tassare chi li sostituisce con immigrati. Questo perché siamo in un Paese civile, mentre se fossimo in uno di quei Paesi dove pescano loro, allora i loro locali verrebbero presi d’assalto e vandalizzati.

#BoycottBurgez

“Sui nostri traghetti solo personale italiano”: radical chic contro Moby e Tirrenia




Lascia un commento