Cittadini bloccano l’arrivo dei profughi: “Non passeranno, pronti a tutto”

Condividi!

Venerdì sera i residenti di Eboli, Salerno, hanno minacciato di bloccare l’incrocio stradale. Se entro 48 ore il sindaco non revoca il progetto per ospitare i profughi, la protesta potrebbe prendere una piega più violenta. L’ultimatum scadrà martedì prossimo.

Nella villa di via Salvemini sono già arrivati i letti. Mancano solo i 25 fancazzisti africani in fuga dalla guerra in Siria.

Bloccare le due strade che portano alla villa creerebbe la paralisi del traffico di tutta la zona est di Eboli. I residenti non si preoccupano: per difendere la tranquillità delle proprie famiglie sono pronti a tutto. Anche ad incassare una denuncia penale, pur di fermare gli africani alle porte del rione.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il sindaco Cariello ha ceduto e si è affrettato a raggiungere i cittadini in piazza per spiegare che il progetto sarà sospeso: «I profughi non arriveranno» assicura Carmine Busillo, uno dei sei consiglieri di maggioranza (con Cennamo, Guarracino, Piegari, Masala e Bonavoglia) che hanno contestato la delibera della giunta Cariello. A dimostrazione che le raccolte firme non servono, serve ‘altro’.

Rivolta a Eboli: «Saranno i neri a dettare legge»

Ma i residenti non si fidano delle parole. Vogliono vedere gli atti ufficiali. La revoca ufficiale che al momento non c’è.




Un pensiero su “Cittadini bloccano l’arrivo dei profughi: “Non passeranno, pronti a tutto””

  1. Razzisti !

    L’avete dimenticato cosa ha detto Il commissario europeo all’Immigrazione, tal ebreo Dimitris Avramopoulos ebreo ?

    “Non credo che la politica italiana sull’immigrazione possa cambiare”

    Zitti e subire fino all’estinzione del popolo italiano, sostituito dal popolo merdano.

    Piano Kalergi per la dominazione di una elite ebraica.

Lascia un commento