PD regala 20 mila euro dei cittadini alla findanzata del senegalese ucciso

Condividi!

La Regione Toscana regalerà ventimila euro a Ndeye Rokhaya Mbengue, la fidanzata di Idy Diene, il 54enne ambulante senegalese ucciso dallo sparatore comunista lunedì scorso sul ponte Vespucci a Firenze. E’ la solita marchetta del PD con i soldi dei contribuenti.

Lo ha annunciato il presidente Enrico Rossi, fresco di trombatura elettorale, al termine della manifestazione di ieri dei senegalesi.

“Abbiamo voluto – spiegano gòo amministratori – compiere questo gesto, che abbiamo già compiuto altre volte per le vittime di attentati, che consideriamo doveroso. Ventimila euro, inutile ripeterlo, non possono in alcun modo risarcire di tanto dolore e di una così grave perdita, ma rappresentano un aiuto per chi si vede strappare chi era anche una fonte di sostentamento per la propria famiglia. Si tratta di un contributo di solidarietà. E sinceramente ci provoca un’emozione ancora più intensa, pensare al duplice, ripetuto dolore della signora Mbengue, moglie di Samb Modou uno dei due senegalesi uccisi in Piazza Dalmazia nel dicembre 2011″. A Ndeye Rokhaya Mbengue nel dicembre scorso era stata concessa la cittadinanza italiana per meriti speciali. Ovvero essere la moglie di un abusivo morto. Bizzarro.

Il PD usa i soldi degli italiani per marchette invereconde. Intanto:

Ragazzo romano ucciso da migrante di Sant’Egidio: la famiglia si indebita per pagare legali

Ogni volta che un immigrato uccide un italiano, i parenti dovrebbero denunciare gli amministratori del PD. Fino a ridurre sul lastrico questo partito in via di estinzione.

Mi piacerebbe la stessa iniziativa fosse presa nei confronti dei genitori della giovane Pamela, la 18enne fatta a pezzi a Macerata

Posted by Chiara Giannini on Saturday, March 10, 2018




Lascia un commento