Patrioti britannici condannati: “Hanno mostrato ostilità verso Islam”

Condividi!

L’Europa sta sempre più sprofondando in uno Stato di polizia molto simile a quello degli ex Paesi dell’Est. Il leader del gruppo patriottico britannico Britain First e la sua vice, che sono finiti sulle prime pagine dopo che il presidente Usa Donald Trump aveva retwittato dei video postati dal gruppo, sono stati riconosciuti colpevoli di offesa religiosa aggravata all’Islam. In Inghilterra!

Paul Golding, 36 anni, e Jayda Fransen, 31, sono stati condannati per aver filmato e postato online dei video riguardanti un processo per stupro che aveva portato alla condanna di alcuni musulmani. Alcuni dei tanti stupri etnici che stanno sconvolgendo la GB.

VERIFICA LA NOTIZIA

Secondo il giudice Justin Barron, Golding e Franson hanno “dimostrato ostilità” verso la fede musulmana. “Sono sicuro che era loro intenzione usare i fatti del caso (a Canterbury) per i loro fini politici”, ha aggiunto. Ma pensa, in GB si applica la Sharia e ti condannano se ‘usi i crimini degli immigrati per fini politici’. Tempi duri per la libertà di espressione.

La bizzarra premier Theresa May aveva definito “un errore” la mossa di Trump su Twitter. Il presidente statunitente aveva replicato: “Theresa May, non concentrarti su di me, ma piuttosto sul devastante terrorismo radicale islamico che c`è nel Regno Unito”.




Lascia un commento