Borghi: “Possibile un governo CDX-M5s”

Condividi!

“Salvini ha escluso un governo Lega-M5s. Ma centrodestra-M5s sarebbe tutta un’altra storia”. A indicarlo è il responsabile economico della Lega, Claudio Borghi, il quale sottolinea come un governo così composto avrebbe una “maggioranza schiacciante e potrebbe trovare più di un tema di convergenza”.

Borghi spiega che “ci dovrebbe essere un’apertura per tentare di andare a vedere se c’è un minimo comune denominatore con il M5s. Questo significherebbe abbandonare qualcosa del programma, ma di punti comuni ce ne sarebbero tanti: uno fra tutti quello di togliere dalla Costituzione il pareggio di bilancio. Certo, se prevalgono le tattiche di partito allora tutti vorranno tornare a votare domani per qualche punto percentuale in più. Ma se invece si provasse a pensare che si vota tra 5 anni allora un tavolo globale lo farei”.

Improbabile che il M5s accetti di governare con Berlusconi. E viceversa.




Lascia un commento