SENEGALESI SCATENATI, VANDALIZZANO FIRENZE: SFASCIANO TUTTO – VIDEO

Condividi!

Protesta dei venditori abusivi senegalesi nel pomeriggio a Firenze in seguito all’omicidio del loro collega Idy Diene, 54 anni, ucciso da un 65enne italiano che si voleva suicidare per la crisi economica ma poi ha ‘ripiegato’.

Gli africani, dopo un presidio sul ponte Vespucci dove è avvenuto l’omicidio, hanno improvvisato un corteo per chiedere chiarezza su quanto accaduto: “Ci devono spiegare perché ha sparato. Non ci devono dire che è un pazzo. Siamo arrabbiati e non ci piace che questa cosa sia avvenuta in questo momento politico dell’Italia”, ha minacciato lo storico portavoce della comunità senegalese. Composta quasi esclusivamente da abusivi. Ma anche da spacciatori.

Il corteo, partito diretto verso la questura, è poi andato in piazza Signoria dove ha incontrato l’assessore al welfare e l’imam. Quindi è ripartito verso piazza della Stazione dove è stato bloccato il traffico per farlo passare.

VERIFICA LA NOTIZIA

Tirate giù alcune recinzioni di uno dei cantieri della tramvia. Altri danneggiamenti durante il tragitto per il centro storico, con vasi rotti, cestini rovesciati così come alcuni motorini. A vigilare sui vandalismi degli africani, senza intervenire, le forze del’ordine. Ovviamente loro sarebbero intervenuti, non avessero avuto ordine di non farlo.

Poi il PD si domanda perché è crollato. E i senegalesi perché non sono graditi.




Lascia un commento