“Voglio uccidere tutti gli spacciatori marocchini”, dopo il primo lo arrestano

Condividi!

Voleva applicare in Italia il metodo Duterte, per questo l’hanno arrestato. Per l’omicidio di uno spacciatore marocchino che doveva essere il primo di una lunga serie.

Gli agenti della Squadra Mobile di Milano e i carabinieri di Cantù e Lurago d’Erba hanno arrestato Ivan A., trentanovenne italiano residente nel Comasco, perché ritenuto il responsabile dell’omicidio di Ghazal Azeddine, lo spacciatore di ventisette anni che lo scorso 26 gennaio era stato ucciso con una coltellata all’addome all’altezza dello svincolo di Briosco, sulla strada statale Valassina.

Quella mattina l’italiano sarebbe partito da casa sua armato e avrebbe raggiunto la Brianza in auto. Dopo aver comprato alcuni grammi di cocaina dalla vittima, lo avrebbe accoltellato e sarebbe poi tornato a Lurago d’Erba, sempre a bordo della sua macchina. Lì, avrebbe posato il coltello insanguinato nel lavello della cucina e avrebbe confessato tutto alla sua convivente, dicendo di voler “uccidere tutti i marocchini”. Gli spacciatori marocchini.

VERIFICA LA NOTIZIA

Invece di sostenerlo, come probabilmente aveva immaginato il ‘vendicatore’, la donna è andata dai carabinieri a raccontare tutto. Per il trentanovenne si sono aperte le porte del carcere di Como. Gli spacciatori marocchini tirano un sospiro di sollievo.




5 pensieri su ““Voglio uccidere tutti gli spacciatori marocchini”, dopo il primo lo arrestano”

  1. questo folle giustiziere della notte, i suoi apologeti e gli istigatori di altri fessi criminali del genere, sono i migliori amici dell’invasione di clandestini in quanto tramutano anche i peggiori di questi in vittime di violente quanto ottuse e inutili azioni che gettano discredito su chi cerca di arginare l’invasione con metodi civili. Parafrasando Almirante andrebbe condannato a due ergastoli

    1. Saverio è confuso, gli spacciatori di droga vengono qui per avvelenare i nostri piccoli. Lo stato è ovviamente per questo problema non bloccando l’immigrazione dal terzo mondo. Ma vorrei chiedere a Severio, cosa dovrebbero fare gli italiani se la legge non protegge il cittadino che paga le tasse. Il marocchino non avrebbe dovuto essere in Italia a vendere droga, e tu sei sconvolto dal fatto che un italiano abbia reagito violentemente. Severio, mio ​​caro amico ignorante, i problemi sono molto peggiori di quanto pensi. Ora torna a letto vecchio

Lascia un commento