Profughi si barricano a Bologna, esigono meno controlli

Condividi!

I cosiddetti profughi – un centinaio quelli ospitati nel centro di accoglienza Villa Aldini di via dell’Osservanza, sui colli di Bologna – hanno inscenato questa mattina una protesta, barricandosi all’interno dopo aver buttato fuori gli operatori in servizio notturno.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’occupazione della struttura è durata circa 5 ore ed è terminata dopo una mediazione che ha portato a fissare un incontro in Prefettura.

Al centro della mobilitazione ci sono varie richieste: maggiore rapidità nel rilascio dei documenti e dei rinnovi dei permessi di soggiorno e modifiche nei controlli sulle presenze nella struttura. Poco dopo l’inizio della protesta è intervenuta la Polizia, ma a quanto risulta non c’è stato alcun intervento di forza. Sempre per oggi era annunciato un presidio di protesta davanti all’Hub di via Mattei, ma l’iniziativa è stata rinviata per il maltempo.




2 pensieri su “Profughi si barricano a Bologna, esigono meno controlli”

Lascia un commento