Non c’è il wi-fi, profugo va fuori di testa e picchia volontaria

Condividi!

Un senegalese di ventisei anni ha aggredito e minacciato la dipendente di una cooperativa di accoglienza richiedenti asilo. Il giovane fancazzista esigeva il servizio wi-fi assente nella struttura.

In breve è passato dai toni alti all’aggressione vera e propria. Non è la prima volta purtroppo che, all’interno delle strutture di accoglienza, si registrano simili episodi proprio a causa dell’insistenza con la quale gli ospiti esigono il servizio wi-fi, essenziale per scommettere, guardare porno e organizzarsi per lo spaccio.

VERIFICA LA NOTIZIA



Un pensiero su “Non c’è il wi-fi, profugo va fuori di testa e picchia volontaria”

Lascia un commento