Lavavetri gli insozza l’auto, italiano scende con ascia di 30 centrimetri

Condividi!

Ora non si può più neanche difendere la propria auto dall’insistenza degli abusivi molesti. Un automobilista è sceso dall’auto brandendo un’ascia contro un lavavetri.

Stufo che questo insozzasse il vetro della sua Porsche. E’ così uscito dall’auto brandendo un’ascia da guerra di 30 centimetri. Dopodiché è ripartito a bordo del bolide per le vie dell’Eur. Soddisfatto.

VERIFICA LA NOTIZIA

Forse l’uomo credeva di non essere stato visto da nessuno, invece diversi spioni hanno notato il suo gesto. Sono così stati avvertiti i carabinieri a cui è stata fornita la targa. I fatti risalgono allo scorso giugno 2013 e a finire nei guai è stato un 55enne romano che è stato accusato per minacce nel processo che si è aperto ieri.

L’abusivo, invece, continua a molestare gli automobilisti.




Un pensiero su “Lavavetri gli insozza l’auto, italiano scende con ascia di 30 centrimetri”

  1. è successo pure a me di avere a che fare con uno di questi pezzenti insistenti, ma io che non giro armato, sceso dalla mia auto, mi è bastato guardarlo malissimo per farlo smettere, fortunatamente per lui ha avuto buon senso ad allontanarsi

Lascia un commento