Migrante: «Spacciando droga guadagno mille euro al giorno»

Condividi!

L’imprenditoria straniera avanza e arricchisce la società

A 20 anni era il capo di una quindicina di spacciatori stranieri che gestivano lo spaccio di droga in un’ampia zona di Padova. E ne andava fiero.

Ogni giorno i migranti vendevano in tutto tra i 20-25 grammi di cocaina a poco più di 70 clienti abituali, tutti disgraziati italiani come Pamela, che in una situazione normale non avrebbero trovato droga così facilmente: per un giro d’affari da 18-20mila euro in 15 giorni.

VERIFICA LA NOTIZIA

Lui, il capo dell’organizzazione di spacciatori, Bilel Zarog, marocchino, gestiva la banda via telefono, spostandosi in continuazione, dormendo tre giorni da una parte e tre da un’altra, per non farsi prendere dalla polizia. Come un vero e proprio boss.

La strategia ha funzionato per qualche tempo, ma alla fine gli agenti della Squadra mobile, guidata da Mauro Carisdeo, gli hanno stretto le manette ai polsi e portato in carcere.

Ma sono migliaia. Li ha traghettati il PD. E spacciano morte ai vostri figli e ai vostri fratelli.




2 pensieri su “Migrante: «Spacciando droga guadagno mille euro al giorno»”

Lascia un commento