Ong colpiscono ancora: sesso in cambio di cibo ai siriani

Condividi!

Le Ong colpiscono ancora. Cibo, sapone e beni di prima necessità in cambio di sesso. Questa l’accusa ai volontari delle ong che lavorano per conto dell’Onu in Siria. Il che spiega come mai siano così eccitati quando li vanno a prendere in Libia.

Violentata: 31 profughi maschi e una volontaria

La denuncia in un’intervista alla Bbc, è di Danielle Spencer, che ha testimoniato di una situazione ormai endemica, con molte donne che rinunciano agli aiuti per non essere violentate.

VERIFICA LA NOTIZIA

“L’ultima cosa di cui queste donne hanno bisogno – ha detto Spencer alla Bcc – sono uomini di cui dovrebbero fidarsi e da cui dovrebbero ricevere aiuti che chiedono sesso in cambio di aiuti”.




Lascia un commento