Bastonate alla moglie e calci al petto del figlio di 8 anni: scatenato a Saviano

Condividi!

In una casa di Saviano, Napoli, un 38enne romeno stava massacrando di botte moglie e figlioletto. Mamma e figlio sono fuggiti e hanno cercato riparo in un bar confidando di trovare riparo. Ma l’immigrato non solo li ha raggiunti, si è accanito contro di loro con il manico di una scopa e ha tirato un calcio all’addome al bambino di 8 anni davanti a tutti. Solo l’arrivo dei carabinieri ha fermato la furia del migrante.

VERIFICA LA NOTIZIA

Le vittime sono state affidate ai medici dell’ospedale di Nola che hanno diagnosticato alla donna traumi al volto e al bambino una contusione all’addome. Violenze del genere si ripetevano da mesi ma non erano state mai denunciate. Dopo le formalità l’arrestato è stato tradotto a Poggioreale. Rimandarlo in Romania no?




Lascia un commento