Profugo lancia sassi alle auto: “Non mi davano un passaggio”

Condividi!

Nessuno gli dava un passaggio. Per questo un richiedente asilo nigeriano, ospite in un centro profughi gestito dalla Caritas di Verona, ha iniziato a prendere a sassate le auto.

Una vera e propria sassaiola contro le auto che ha allarmato e fatto intervenire i carabinieri. Arrivati sul posto, i militari hanno arrestato, non senza fatica, il sedicente profugo armato di un grosso chiodo arrugginito.

Portato in ospedale a Crema è stato sedato ed è rimasto sotto osservazione. Nel frattempo i carabinieri cercavano di identificare il giovane che è risultato essere un profugo ospitato in una delle strutture della Caritas di Verona.

H.J. avrebbe detto che il raptus di follia gli sarebbe preso perché nessuno si era fermato per dargli un passaggio.

VERIFICA LA NOTIZIA

Sui social arriva anche il commento di Matteo Salvini: “Incredibili! Richiedente asilo nigeriano, lanciava sassi sulle auto. Roba da matti. E, non contento, ha resistito all’arresto ferendo i carabinieri con un chiodo arrugginito. Processato, è stato condannato a 18 mesi, pena sospesa ed è già libero! Capito? Ma che giustizia è questa? Delinquenti come questo vanno immediatamente rispediti a casa loro!”.




Lascia un commento