MAGISTRATO ROSSO LIBERA PICCHIATORI SEGRETARIO FORZA NUOVA

Condividi!

I teppisti rossi pestano in dieci contro uno un dirigente di destra, i magistrati rossi partecipano al pestaggio liberandoli.

Il gip Roberto Riggio ha convalidato il fermo di Giovanni Codraro e Carlo Mancuso, arrestati per il brutale pestaggio di Massimo Ursino, segretario palermitano di Forza Nuova, pestato martedì in centro a Palermo, e li libera.

VERIFICA LA NOTIZIA

La Procura aveva contestato loro il tentativo di omicidio, ma il giudice ha derubricato il reato in lesioni gravissime e ha disposto il divieto di dimora a Palermo e in provincia e l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria e non la custodia cautelare in carcere come chiesto dall’accusa.

In questo modo si aizza alla giustizia fai da te. Se lo Stato non punisce i violenti, chi viene colpito agirà di conseguenza.




Lascia un commento