ALLARME TEPPISMO ROSSO IN TUTTA ITALIA, RENZI E BOLDRINI MARCIANO SUL CADAVERE DI PAMELA

Condividi!

Le squadracce di Boldrini e Renzi sono in fase isterica, aizzate dai loro padroni che lanciano allarmi sul pericolo ‘fascista’. A Roma PD e l’altra sinistra marceranno contro il ‘razzismo’ sul cadavere della povera Pamela.

Tante manifestazioni in programma oggi, da Roma a Milano, da Brescia a Palermo. La guerriglia di Torino, con bombe carta piene di schegge dei teppisti rossi contro le forze dell’ordine per il comizio di CasaPound e l’agguato di Pisa per l’arrivo di Matteo Salvini alzano il livello dell’allarme, a una settimana dalle elezioni.

Disordini a Milano, studenti sgomberati da monumento: attimi di tensione si sono verificati in centro a Milano nel luogo dove nel primo pomeriggio CasaPound terrà un comizio elettorale. Alcune decine di studenti fuoricorso sono saliti sul vicino monumento in piazza Cairoli, come fecero gli islamici, ma sono stati fatti scendere con la forza dalla polizia.

Ed è partito da via Padova, una delle vie simbolo del degrado multietnico di Milano, il corteo di Fratelli d’Italia guidato da Giorgia Meloni. Lungo la strada è stata srotolata da un centinaio di attivisti una bandiera italiana di oltre 200 metri, tra la protesta dei coloni stranieri. “Riconquistiamo le nostre strade”, lo slogan scandito dai manifestanti.

Nella Capitale sono in programma due cortei e tre sit-in. Il maggiore si annuncia quello organizzato dalla defunta Associazione partigiani (Anpi), ormai una appendice della violenza antifà, contro razzismo e fascismo, ma in piazza saranno anche l’estrema sinistra, altri teppisti rossi, i ‘No-Vax’ e Fratelli d’Italia.

Ci saranno due ‘cerchi concentrici’ di controllo: il primo ai caselli autostradali e lungo le principali vie consolari e il secondo nelle aree di concentramento dove verranno utilizzati anche metal detector. La polizia scientifica riprenderà le operazioni di afflusso ai varchi, in campo ci saranno anche gli artificieri. Vietati oggetti contundenti, aste rigide di bandiere, vestiario utile al travisamento e ogni altro strumento potenzialmente utilizzabile per nascondere la propria identità. Vietati anche caschi, elmetti o cappelli rigidi.

‘Mai più fascismi’ è lo slogan del corteo convocato da Anpi sul cadavere di Pamela. Dalle 13 alle 17, da piazza della Repubblica a piazza del Popolo, sfileranno Arci, Acli, Cgil, studenti e associazioni. Saranno presenti Matteo Renzi, Laura Boldrini, altri leader ed esponenti di centrosinistra, e per il Comune di Roma il vicesindaco Luca Bergamo. Sono attese 20 mila persone.

E’ previsto un sit-in degli antagonisti al Centro identificazione migranti (Cie) di Ponte Galeria.

A piazza Vittorio il sit-in di Fdi con la leader Giorgia Meloni. Ci sarà anche un sit-in antivaccini a San Giovanni dove sono attese circa 10mila persone.

Dispositivi di sicurezza imponenti anche in altre città, con impiego di idranti e metal detector. A Milano sono attesi Salvini a piazza Duomo ma anche gli antagonisti e CasaPound (il cui leader Simone Di Stefano sarà anche a Bologna, altro punto caldo). Il sindaco Pd Giuseppe Sala teme “momenti di tensione”.

Un sit-in antifascista è annunciato anche a Brescia, dove è bruciato un centro sociale.

A Palermo dopo il pestaggio del capo locale di Forza Nuova (Fn) arriverà il leader Roberto Fiore, al quale centri sociali e Potere al Popolo opporranno la propria piazza.




Lascia un commento