Tunisino spacca i denti ad anziana, recidivo

Condividi!

Bordighera – Ha strattonato una donna di 69 anni, Maria Artesi, mentre stava rincasando nel tardo pomeriggio e dopo averla scaraventata a terra, spaccandole due denti e il labbro, le ha portato via la borsa, contenente denaro e pochi effetti personali.

Non contento, il giorno dopo ha rapinato del borsello un uomo, questa volta senza ferirlo e si stava preparando a commettere un altro scippo. Il tutto è avvenuto, tra il 16 e il 17 febbraio scorsi, a Bordighera (Imperia), sulla via Romana, nei pressi del Municipio. Idriss Nsibi, 29 anni, tunisino con una lunga sfilza di precedenti, è stato arrestato nel tardo pomeriggio di ieri dai carabinieri.

È stato grazie al frame di una telecamera del sistema di videosorveglianza cittadino, che i militari sono riusciti a identificare il giovane magrebino, senza fissa dimora, che pare si stesse preparando a scappare in Francia. Ma l’aspetto più inquietante è che quest’uomo – soggetto particolarmente violento e pericoloso – ha una sfilza di precedenti in Italia. È il mese di gennaio del 2013, quando viene arrestato con le accuse di maltrattamenti in famiglia, sequestro di persona e lesioni, nei confronti della moglie venticinquenne. Malgrado i lividi sul viso, la donna non aveva mai trovato il coraggio di confessare gli abusi, per paura di ritorsioni. Ogni volta che finiva in ospedale, raccontava la solita favola della caduta accidentale. Bisognerà attendere la fine di dicembre del 2012, perché finalmente decida di recarsi in caserma dai carabinieri – approfittando del momentaneo allontanamento dell’uomo – per denunciare. La venticinquenne racconterà di essere stata più volte aggredita con calci, pugni e cavi elettrici usati come fruste.

VERIFICA LA NOTIZIA

Ma non finisce qui.

Idriss ha anche precedenti per droga e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, oltre che per rapina. È il primo pomeriggio del 9 aprile 2015, quando assalta una coppia di turisti originari di Asti, che stava passeggiando sull’Aurelia all’altezza del porto turistico di Bordighera. Dopo averli a lungo pedinati, strappa la borsetta alla donna. Dentro ci sono il portafoglio e uno smartphone. Nel tentativo di resistere allo scippo, la donna riporterà la contusione a una mano.




Lascia un commento