Si chiamava Ernesto, è morto di freddo a Milano: dove pensano ai ‘profughi’

Condividi!

Milano, 2018. Ernesto, italiano, 76 anni, è morto all’inizio di febbraio. I Vigili del Fuoco, che sono entrati scardinando la porta, chiamati dai vicini preoccupati, lo hanno trovato morto sul suo materasso. Non un letto, un materasso. Di freddo.

VERIFICA LA NOTIZIA

Perché non aveva un letto Ernesto, italiano di 76 anni. E non aveva la luce e l’acqua calda: perché non poteva pagare le bollette. Mica era un profugo, a lui niente hotel e niente pocket money.

Milano, 28 milioni di euro per migliorare la vita dei profughi

Così muore un italiano, a Milano, nel 2018. A proposito: Ernesto era affidato ai Servizi Sociali. Se ne sono fottuti, pensano ai profughi, loro.




Lascia un commento