Trappola a omo-pedofilo, picchiato da parenti vittima in diretta Facebook – VIDEO

Condividi!

Un omo-pedofilo, giovane di circa 25 anni, va a casa di un 11enne per violentarlo e i familiari lo aggrediscono e lo picchiano con violenza in diretta postando su Facebook il filmato che è stato pubblicato su ‘Il Quotidiano italiano’ di Bari.

Il gay, convinto di scrivere al ragazzino, ha interagito in chat con la mamma del bambino, che gli ha dato appuntamento per praticare del sesso omosessuale.

“Sono solo a casa”, gli ha scritto la donna per attirarlo in trappola. I parenti del ragazzino hanno bloccato il giovane prima che il rapporto sessuale fosse consumato e lo hanno picchiato postando tutto in diretta su Fb, fino a fargli confessare il suo intento.

VERIFICA LA NOTIZIA

Nel video si vedono anche i documenti dell’uomo, ripreso volutamente in faccia per renderlo riconoscibile. Il tutto dura circa 30 minuti.

I parenti dell’11enne hanno chiamato poi le Forze dell’Ordine, che hanno raccolto il racconto dei protagonisti e stanno valutando la vicenda.




Lascia un commento