Immigrati africani arrestati per cannibalismo: lo attaccano per strada, gli strappano orecchie e le mangiano

Condividi!

Non solo cagnolini arrostiti e ragazzine fatte a pezzi, anche cannibalismo. Hanno violentemente morso la loro vittima strappando lembi di labbra ed orecchie prima di consumarne i pezzi.

Tre immigrati africani di Capo Verde sono stati arrestati domenica sera nel sobborgo afroislamico di Parigi, Clichy-sous-Bois (Seine-Saint-Denis), per violenza e cannibalismo che hanno provocato mutilazioni permanenti alle vittime.

Intorno alle 6 del pomeriggio i tre africani hanno attaccato la vittime staccandoli a morsi le labbra e le orecchie, poi ne hanno ingerito le carni strappate. Una scena orribile, da giungla metropolitana.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’uomo è riuscito a fuggire ferendo uno degli aggressori e, probabilmente, evitando di essere fatto a pezzi e mangiato.

Alla fine è intervenuta la polizia e alcuni passanti. I tre ‘cannibali’ sono stati arrestati. I due feriti, vittima e aggressore, furono trasportati all’ospedale di Montfermeil (Seine Saint-Denis).




Lascia un commento