Frontex lancia allarme terroristi sui barconi: “Strani arrivi”

Condividi!

Parole del direttore esecutivo di Frontex (Agenzia europea per la Guardia costiera) Fabrice Leggeri. Quello del rientro dei foreign fighter (figli di immigrati membri di ISIS) “è un rischio”, ha spiegato il direttore esecutivo di Frontex Fabrice Leggeri.

Sbarchi fantasma di Algerini: “Siamo in Sardegna” – FOTO

Che ha proseguito: “Sono stati osservati piccoli gruppi di migranti in arrivo dalla Tunisia e dall’Algeria verso Sardegna e l’Italia del sud. Per questo abbiamo aumentato la capacita’ di intercettazione, accrescendo la consapevolezza su questo possibile rischio”.

“Ora anche Frontex conferma il nostro allarme di oltre un anno fa”. Così Ugo Cappellacci, candidato alla Camera dei Deputati, commenta l’allarme lanciato da Frontex.

Sbarchi, selfie col kalashnikov prima di partire verso Sardegna – FOTO

“Nonostante le nostre segnalazioni – prosegue l’esponente azzurro- gli arrivi di clandestini dalla rotta algerina sono raddoppiati. Chi ha sminuito la questione, chi ha assecondato un’immigrazione senza criteri e senza controlli deve andare subito a casa. Il 4 Marzo chiediamo una scelta di campo – ha concluso Cappellacci- a favore di Forza Italia e del centro-destra, che hanno sempre contestato questa politica e che sono decise e determinate a bloccare le partenze dei barconi verso la nostra isola”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Secondo dati di intelligence, citati da Frontex, sono circa 5000 i figli di immigrati andati a combattere con ISIS. Circa il 30% di questi sono tornati in Europa o ci hanno provato.




Lascia un commento