Rio è zona di guerra: governo militarizza la città più meticciata del mondo

Condividi!

Il governo federale ha disposto, prima volta nella storia democratica del Brasile, di intervenire militarmente nello stato di Rio, assegnando alle Forze Armate il compito di garantire l’ordine pubblico. La società multietnica non può che finire nella militarizzazione delle strade. E Rio è il non plus ultra della società multietnica: anzi, è l’esempio di dove conduca il Meticciamento.

Polizia militare brasiliana stermina baby gang: mitragliati da elicottero – VIDEO

Una scelta dettata dalla drammatica situazione in cui versa la città e la sua periferia, dominata da grandi gang di narcotrafficanti e piccole bande di scippatori nelle zone turistiche. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato l’exploit di furti ed assalti a mano armata durante il carnevale, quando per le strade di Rio c’erano a festeggiare milioni di persone. La televisione ha mostrato scene desolanti, gruppi di ragazzini a caccia di turisti sulla spiaggia Ipanema, invasioni di negozi e supermercati, un poliziotto in borghese pestato a sangue nel cuore di Copacabana.

VERIFICA LA NOTIZIA

Nella violenza della società multietnica funziona così. Le società multietnica, soprattutto quelle ‘mulatte’, sono intrinsecamente violente. E la polizia non controlla l’ordine pubblico, compie azioni militari: perché agisce in contesti divenuti stranieri. Qui invece vogliono imporci la società multietnica con una polizia stile Sun City. Non finisce bene.




Lascia un commento