Pamela è morta perché si è fidata dei nigeriani come vuole Boldrini – VIDEO

Condividi!

Pamela è vittima dell’immigrazione. Come la maggior parte dei tossicodipendenti che oggi non devono più fare fatica per trovare la droga, con gli sbarchi c’è ormai lo spacciatore di quartiere.

Ma Pamela è soprattutto vittima della propaganda buonista che, non solo non educa le ragazze a diffidare di individui come Oseghale, le invita a mettersi nelle loro mani, nelle mani dei carnefici. A non difendersi con i pregiudizi, che sono la prima forma di difesa e come dice l’etimologia del termine, ma ad arrendersi all’ideologia.

Pamela è, insomma, vittima di cattivi maestri. Di fanatici come Boldrini. Che disarmano con la loro propaganda menti fragili.




Lascia un commento