Migrante orina tra gli scaffali, vigilante indagato perché cade mentre lo caccia

Condividi!

Era completamente ubriaco e, quando intorno alla mezzanotte e mezza è entrato nuovamente nel supermercato Carrefour, è stato giustamente cacciato dalla guardia giurata.

Che ora è indagata. Perché mentre veniva allontanato è caduto a terra sbattendo la testa e finendo in coma all’ospedale Niguarda, dove è in fin di vita. È successo nella notte tra venerdì e sabato 17 febbraio, protagonista un cittadino tunisino di 33 anni. La solita risorsa.

Il 33enne, già noto alle forze dell’ordine ma mai espulso, stava urinando tra gli scaffali, sopra i prodotti. Il personale di sicurezza lo ha cacciato dal supermercato una prima volta. Ma lui è ritornato.

VERIFICA LA NOTIZIA

Scortato fuori per una seconda volta dalla guardia giurata, un italiano di 40anni, è caduto nella colluttazione. Il 40enne è ora indagato per lesioni colpose: perché il migrante è come la vacca sacra.

Immaginatevi con quale serenità le guardie di sicurezza e gli agenti possono fare il loro mestiere.

Un episodio simile è avvenuto nel pomeriggio di martedì in via Marghera a Milano (zona Wagner) dove un dipendente di una banca ha fatto cadere al suolo, ferendolo alla testa, un altro migrante che lo aveva aggredito dopo che lui gli aveva donato una banconota da 5 euro.

Non date soldi ai migranti.




Un pensiero su “Migrante orina tra gli scaffali, vigilante indagato perché cade mentre lo caccia”

Lascia un commento