Telefonate di minaccia ad hotel che ospitavano chi ha ucciso Pamela, denunciati

Condividi!

Telefonate contro le strutture ricettive dove sono alloggiati i cosiddetti richiedenti asilo o che danno assistenza ai clandestini a Macerata. Le telefonate sono state fatte a più riprese nei giorni scorsi, dopo la scoperta degli hotel e delle coop che davano ospitalità ai massacratori di Pamela.

VERIFICA LA NOTIZIA

Gli autori sono stati rintracciati dalla Digos di Macerata diretta dal vice questore aggiunto Maria Nicoletta Pascucci, e denunciati. Sono residenti fuori regione.

Le loro abitazioni sono state perquisite da agenti di polizia delle rispettive zone di residenza. Nessuna perquisizione, invece, a casa di chi ha deciso che Oseghale e soci dovessero risiedere in hotel a 4 stelle di Macerata.




Lascia un commento