Bologna, teppisti rossi attaccano comizio FN e poliziotti

Condividi!

I poliziotti si sono difesi usando i manganelli e con gli idranti aperti sulla folla. Gli antagonisti hanno infatti attaccato le forze dell’ordine con lancio di bottiglie di vetro e petardi. Pochi minuti fa c’è stata una breve colluttazione tra gli antagonisti e le forze dell’ordine che hanno impedito un tentativo di superare il blocco con idranti e fumogeni. Al momento, collettivi di teppisti rossi e polizia sono schierati l’uno di fronte all’altro a poche centinaia di metri dalla piazza. Elicotteri delle forze dell’ordine stanno sorvolando la città.

VERIFICA LA NOTIZIA

“Faccio un appello a Bologna – ha detto Salvini – città dotta, dei poeti, dei cantautori: non fatevi rappresentare da questi 20 figli di papà che non sono antifascisti. Chi usa la violenza per fare politica è un fuorilegge”.

Vogliono essere gli unici a poter parlare. Come su facebook. Lì passano le giornate a segnalare alla signora maestra chiunque non condivida la loro bislacca idea di società, per le strade passano alla violenza fisica. Teppisti rossi.




Lascia un commento