Roma: 40% case popolari vanno a immigrati



Condividi!

Alla fine di dicembre l’amministrazione di Roma ha assegnato 55 case popolari. Di queste, 21 sono state assegnate a immigrati: circa il 40%. A Roma, capitale d’Italia.

Se non hai lavoro, e non hai genitori in Italia, sali subito in graduatoria. In questo modo uno spacciatore immigrato, che risulta nullatenente, scavalca agevolmente il precario italiano che, magari, è in attesa da 30 anni.

VERIFICA LA NOTIZIA

Naturalmente, è assai semplice immaginare le conseguenze di queste decisioni scellerate, prese in ossequio a un mal inteso concetto di “legalità”. Migliaia di famiglie romane, che vivono in condizioni disagiate da anni, si vedono di colpo superate dagli ultimi arrivati.

Inutile fare notare che da mesi va in scena a Roma la liberazione delle case popolari dagli ‘abusivi italiani’ per fare posto.

Lascia un commento