La ***** italiana di Oseghale difende assassino Pamela



Condividi!

Parla la ***** italiana di Innocent Oseghale, uno dei tre profughi nigeriani sotto accusa per avere ucciso e fatto a pezzi Pamela.

La donna, che da lui ha avuto una bambina che ora ha undici mesi, e quindi non può brillare per quoziente intellettivo, lo difende: “Io ho fiducia in Innocent e credo che abbia detto la verità quando dice di non essere stato lui – dice al settimanale Giallo – . Lui con la morte della ragazza non c’entra. In quella casa con lui potevano esserci anche altre persone”.

La donna, identificata come Michela P, è convinta dell’innocenza del compagno e si chiede anche “perché non chiariscano anche il ruolo della persona che lo ha accompagnato in auto con due valigie”, quelle in cui si trovava il corpo di Pamela, poi lasciato sul ciglio della strada.

VERIFICA LA NOTIZIA

“E poi chi ha venduto tutti quei litri di candeggina non si è chiesto a cosa potevano servire? “, la bizzarra tesi della donna.

Dai, indagate chi ha venduto la candeggina. Certe persone andrebbero sterilizzate alla nascita, perché non facciano danni.

Lascia un commento