Orge con i bambini neri nella sede dell’Ong



Condividi!

Ne avevamo già parlato. Ma è bene riparlarne, per capire cosa sono le ONG. L’organizzazione non governativa Oxfam – una multinazionale dell’accoglienza – è nell’occhio del ciclone dopo le rivelazioni secondo cui responsabili dell’ong si sarebbero intrattenuti in vere e proprie orge con prostitute (bambine) ad Haiti dopo il terremoto del 2010, pagate con fondi raccolti a scopi umanitari. Non è una novità. Lo fanno tutti i ‘volontari’: spesso partono per quelle zone proprio a motivo di fare sesso con le vittime. E’ il loro turismo sessuale.

Secondo il Times, dipendenti di Oxfam – confederazione di organizzazioni umanitarie la cui sede si trova a Oxford, in Gran Bretagna – avrebbero ‘reclutato’ giovani prostitute nel 2011 ad Haiti nel corso di una missione successiva al sisma che distrusse il Paese nel 2010.

VERIFICA LA NOTIZIA

Già nell’agosto 2011, un rapporto aveva menzionato “comportamenti sessuali inappropriati, intimidazioni, molestie e intimidazione del personale” ma non “abusi su potenziali beneficiari” dell’ong né “potenziali reati sessuali che coinvolgono minori”.
“Il nostro approccio sarebbe stato diverso se tutti i dettagli menzionati dalla stampa ci fossero stati comunicati in quel momento”, ha scritto la Charity Commission, che ha chiesto a Oxfam di fornire “in tutta urgenza” informazioni supplementari.

Non date soldi alle ong. O siete complici dell’invasione e dello sfruttamento.

Lascia un commento