Boldrini contro Pamela: “Troppo dolore da italiani rispetto a morte Jessica”

Condividi!

Questa è ossessionata. Non riesce nemmeno a comprendere la differenza tra un brutale omicidio di gruppo, in cui una ragazzina è stata fatta a pezzi, e uno in cui la povera vittima viene uccisa durante una lite. Due drammi, ma con implicazioni totalmente differenti. Solo lei, fanatica, non lo comprende.

VERIFICA LA NOTIZIA

“Non sempre di fronte alla brutalità si reagisce con lo stesso sdegno. Per il caso di Pamela c’è stata una mobilitazione che non abbiamo visto per Jessica. E’ inaccettabile strumentalizzare la violenza sulle donne”, starnazza Laura Boldrini, in un’intervista a “Fatti e misfatti” su Tgcom24. “Quando l’omicida è uno straniero si scagliano, quando è milanese non aprono bocca. C’è poca partecipazione al dolore”, aggiunge.

E’ peggio dei balconi.

Poi esige ingresso immigrati. Trasformando i clandestini in regolari: “è necessario introdurre quote regolari ed è da modificare la legge Bossi-Fini sulle espulsioni”. Che già sono ridicole.




Lascia un commento