CasaPound avanza nei sondaggi, rischio nei collegi uninominali



Condividi!

Avanzata di CasaPound. Gli ultimi sondaggi danno il movimento vicino al 2%, ad un punto percentuale dall’ingresso in Parlamento. Ma, paradossalmente, CasaPound può danneggiare proprio il centrodestra.

VERIFICA LA NOTIZIA

In alcuni collegi uninominali, anche una piccola percentuale potrebbe significare uno spostamento di alcune decine di seggi verso sinistra, CasaPound potrebbe così indirettamente favorire il Pd. Per questo sarebbe intelligente praticare il voto utile per i sostenitori di CP (ma anche di Forza Nuova): votare CP e FN al proporzionale e i candidati di CDX all’uninominale. Meglio Salvini agli Interni di Bonino, no?

PRECISAZIONI:

Come ci fanno giustamente notare nei commenti: il voto disgiunto invalida il voto. Non si può votare al proporzionale un partito e all’uninominale il candidato di un’altra coalizione.

Non si può fare il voto disgiunto, ossia scegliere un candidato all’uninominale e un partito di una coalizione diversa da quella di quel candidato. Se si vota in questo modo la scheda viene annullata. Solo per fare un esempio: non possiamo votare un candidato di centrodestra al maggioritario e CasaPound e FN al proporzionale.

3 pensieri su “CasaPound avanza nei sondaggi, rischio nei collegi uninominali”

  1. Per quanto sia favorevole a vedere CP in parlamento, a questo giro toglierebbe voto utile alla lega. Mi spiego meglio: con la lega sopra FI vediamo due scenari 1: maggioranza del centro destra in parlamento quasi certa (stando ai sondaggi ovviamente) con lega che tira le fila e 2: impossibile che i centristi ( FI, PD etc.. ) abbiano i numeri per unirsi e formare un governo come quelli che abbiamo avuto dal 2011

Lascia un commento