Un esercito di 10mila profughi in edifici occupati

Condividi!

In edifici occupati delle città, nelle baraccopoli che hanno eretto nelle aree rurali, nei bivacchi alle frontiere, a Ventimiglia, Como, Gorizia e Bolzano vivono, secondo Medici Senza Frontiere – che ha stilato una mappa nel rapporto ‘Fuori campo’ – migliaia di richiedenti asilo, che pur essendo regolarmente presenti sul territorio italiano, si trovano al di fuori di un sistema di accoglienza. Regolarmente presenti…

Almeno 10mila in 47 insediamenti abusivi che i trafficanti umanitari di MSF definiscono ‘informali’ sono quelle raggiunte tra il 2016 e il 2017. Si tratta di persone di varia provenienza, dall’Africa sub-sahariana e dal Corno d’Africa appena arrivati in Italia o presenti nel nostro Paese da anni.

VERIFICA LA NOTIZIA

I siti occupati sono edifici abbandonati o occupati (53%), luoghi all’aperto (28%), tende (9%), baracche (4%), casolari (4%), container (2%).

Un esercito di invasori. E solo un esercito può sgomberarli.




Lascia un commento