Traini accolto in carcere tra gli applausi rifiuta donazioni: “Datele a famiglie italiane bisognose”

Condividi!

Luca Traini è stato accolto dagli applausi dei detenuti al suo arrivo nel carcere di Montacuto, in Piemonte. Dilaga, intanto, la solidarietà nei suoi confronti: in tanti solidarizzano con lui, e si moltiplicano gli appoggi sui social e per strada.

VERIFICA LA NOTIZIA

Giancarlo Giulianielli, avvocato di Traini, due giorni fa ha ricevuto la chiamata di un cittadino toscano che si è offerto di collaborare nel pagamento delle spese legali così come diversi gruppi politici. Giulianielli ha informato il suo assistito che ha risposto: “Sono onorato di aver riscosso tanto consenso. Che diano tutto alle famiglie bisognose. Ma che siano famiglie italiane”.




Lascia un commento